Cosa fare in Costiera Amalfitana - Mostre arte Salerno

BOOK
NOW
close

Inverno in Arte: Van Gogh in mostra a Salerno

gennaio 2, 2019

L’inverno sulla Costiera Amalfitana è una stagione poetica: le spiagge sono santuari silenti, il vento sollecita il mare, innalzando flutti che si infrangono a riva. Rumorosi e taciti.

Le passeggiate sul bagnasciuga lucente e i lunghi bagni di sole sono un ricordo sfuocato, promesse rinviate alla prossima estate.

Ecco perché, nei mesi invernali, si apprezzano piaceri differenti, fatti di arte, cultura, sapori e tradizioni. I musei e le chiese monumentali divengono luoghi di peregrinaggio per turisti e locali desiderosi di riscoprire le bellezze di una terra stupefacente, la nostra. Nel ricco calendario di eventi in Costiera Amalfitana, ti segnaliamo la mostra immersiva di Van Gogh a Salerno, per cominciare l’anno con un tuffo nell’arte del maestro olandese.

 

Location antica e suggestiva

 

La mostra immersiva di Van Gogh, visitabile fino al 23 febbraio 2020, è stata allestiva all’interno del complesso monumentale di Santa Sofia, in piazza Abate Conforti, nel centro storico di Salerno. Una simile location vale già la visita, per l’impalpabile magia che si respira in questi ambienti. Ci troviamo infatti nel primo monastero benedettino dedicato a Santa Sofia, eretto sul finire del X secolo ed originaria dimora dei monaci dell’ordine. Nel 1592 l’edificio venne affidato ai Padri Gesuiti per scopi educativi, e, alla soppressione dell’ordine nel 1778, passò in mano ai Carmelitani.

L’edificio è stato ristrutturato in anni recenti, risollevato dallo stato di abbandono in cui giaceva addormentato. La Chiesa dell’Addolorata, costruita dai Gesuiti, ha croce latina di forma rettangolare con transetto e cappelle laterali. Lo stile neoclassico della facciata e la scala d’ingresso biforcata in due rampe curvilinee donano alla struttura una fisionomica davvero particolare. Oggi il complesso è un vivace centro culturale e ospita mostre, eventi, rassegne d’arte contemporanea.

Insomma, la sede perfetta per un’immersione nell’estro di Vincent Van Gogh. Non trovi?

 

La mostra immersiva

 

L’esposizione dedicata a Van Gogh è un’esperienza multisensoriale, magistrale sintesi tra il piacere della scoperta della vita dell’artista e l’immersione totale nella sua produzione. L’interno del complesso di Santa Sofia si rivela tela bianca, pronta ad accogliere colori, sfumature, estro e passione. Le pareti cambiano volto, ospitando video e riproduzioni delle maggiori opere del pittore fiammingo. Un inconsueto vernissage vestito delle sue tinte più amate, dal blu assoluto della notte stellata al giallo accecante dei girasoli.

La visita della mostra segue tre filoni emozionali, ciascuno determinato da un periodo specifico. La prima parte illustra la figura dell’artista, i suoi studi, la ricerca di uno stile personale; il tutto ritratto in una galleria suddivisa in dieci diverse zone tematiche proprie della giovinezza artistica di Van Gogh.

Se la prima parte è il titubante bagnarsi in acque misteriose, la seconda è un’immersione completa nel mare magnum del pittore. Attimo dopo attimo, si spengono tutte le luci, lasciando risplendere una sola opera, focus della maturità artistica dell’artista. L’esperienza immersiva avvolge ogni angolo, con la pittura che si libra dalla cornice e si insinua in ogni spazio, accompagnata da musica e suoni.

La terza parte dell’esposizione indaga i “momenti bui” di Van Gogh: negli ultimi anni di vita, emergono il temperamento taciturno e la chiusura caratteriale, celati finora dietro lo splendore dei suoi capolavori. Anche in questa fase, scandita da alcol e sbalzi emotivi, tuttavia, il genio artistico esplode, dando vita ad alcuni dei migliori lavori dell’intera produzione.

La mostra immersiva su Vincent Van Gogh è un’esperienza che vale la pena vivere: un evento da non perdere dell’inverno sulla Costiera Amalfitana.