Cosa fare a Positano, limoni Positano, cosa vedere a Positano

BOOK
NOW
close

Le spiagge più belle di Positano

giugno 19, 2019

Positano è sinonimo di mare e acque cristalline, del sole più brillante e di limoni profumati. Per la sua atmosfera esclusiva e selvaggia insieme, la città verticale è tra le mete più ambite per una vacanza sulla Costiera Amalfitana.

Positano è sinonimo di mare e acque cristalline, del sole più brillante e di limoni profumati. Per la sua atmosfera esclusiva e selvaggia insieme, la città verticale è tra le mete più ambite per una vacanza sulla Costiera Amalfitana.

E quando si tratta di vacanza, il pensiero a idilliache spiagge in cui oziare è immediato – e legittimo. Positano, in apparenza piccola, nasconde una miriade di spiagge e calette incastonate nelle rocce…un vero paradiso per fare un bagno di sole e abbandonarsi nell’azzurro più terso.

 

Le spiagge più conosciute

 

Tra le spiagge più famose di Positano figura Laurito, piccola e apparentemente selvaggia. Il nome deriva dalle folte piante di lauro che crescono qui e creano una suggestiva cornice vegetale. Puoi raggiungerla a piedi, attraverso una lunga rampa di scale con vista panoramica, o in barca partendo dal molo di Positano. Puoi scegliere se rilassarti nell’area ad accesso libero o gustare delizie della tradizione napoletana nei due ristoranti fronte mare.

Fornillo è tra le spiagge positanesi più estese, ma anche una delle più silenziose: la location ideale per chi è in cerca di quiete. Situata tra le storiche roccaforti di Torre Trasita e Torre Clavel, Fornillo si raggiunge passeggiando tra sogno e realtà. Un romantico sentiero disegnato tra mare e roccia conduce a un’isola di pace, lontana da caos e affollamento.

Se preferisci un’atmosfera vivace e frizzante, ami la compagnia e la musica nell’aria, Marina Grande è la spiaggia fatta per te. Poco distante dall’Hotel Palazzo Murat, è la più conosciuta a Positano e la cosa non stupisce: situata in un punto strategico, regala panorami da cartolina da ogni prospettiva.

Davanti a te si spalancheranno le isole Li Galli, alle tue spalle la cascata multicolore delle casette tipiche positanesi…una delizia per gli occhi!

La spiaggia di ciottoli si distende per 300 metri, in un susseguirsi di stabilimenti balneari, ristoranti e una discoteca, oltre a una zona ad accesso libero. Marina Grande è il ritrovo prediletto di positanesi, turisti e celebrità, che amano alternare un bagno in mare a momenti di socializzazione. Il tutto con una vista mozzafiato.

 

Piccoli gioielli fronte mare

 

Le location più note non sono le uniche a meritare attenzione, anzi! A Positano si trovano autentiche perle di sabbia, ciottoli e roccia, tutte da scoprire.

Arienzo, alle porte di Positano, ti aspetta in novanta metri di spiaggia attrezzata e un’atmosfera unica nel suo genere. Si raggiunge via terra, percorrendo trecento scalini immersi in una fitta vegetazione mediterranea (è chiamata anche la “spiaggia dei trecento gradini”). La speciale posizione, a sud-ovest e cinta da una scogliera, regala caldi raggi del sole fino al tardo pomeriggio.

Anche Fiumicello si trova prima di arrivare a Positano e deve il nome al torrente proveniente da Monte Pertuso. Questa spiaggia è circoscritta e graziosa, poco frequentata dunque perfetta per giornate di puro relax in riva al mare. Per raggiungerla procurati una barca, gli accessi via terra sono privati.

Se ami scattare foto, non puoi perderti Torre di Clavel, spiaggia situata in direzione di Punta Campanella e così denominata dall’omonima torre del XVI secolo. Lunga appena 35 metri, si compone di una distesa di sassolini ed è delimitata da due maestose rocce: l’acqua qui è sempre limpida e pulitissima e lo scenario degno di infinite foto ricordo.

Puoi accedere alla spiaggia tramite una discesa che parte dalla torre, ma è privata. La soluzione migliore è noleggiare un natante da Fornillo – distante 200 metri – e raggiungerla via mare.

Cavone è l’ultima spiaggia di Positano, distesa nella punta estrema della città. Anche qui l’acqua è cristallina e pulita per l’assenza di sabbia, ma alcune pietre ricoprono parte della spiaggia. Come per Arienzo, l’esposizione a sud-ovest permette lunghissime ore nell’abbraccio del sole.